Riattivo

Idee e contributi

5 modi per studiare meglio

Pubblicato il da in Cultura

Migliorare l’andamento scolastico non è facile. Talvolta dipende dalla nostra personale predisposizione verso alcune materie e non verso altre. Nella mia esperienza di studente, per esempio, trovavo veramente complicato avere a che fare con la matematica, soprattutto alle superiori. Ho poi scoperto che invece mi piaceva e quindi ho sviluppato una sorta di dedizione che mi ha fatto andare meglio. La passione però non è tutto anche perché almeno fino all’università non possiamo sceglierci cosa studiare. Lo studio è fatto di almeno 3 elementi: un metodo, la comprensione logica dei libri, la concentrazione. Immagino che per me che sono nato negli anni Ottanta sia stato più facile studiare, perché non avevo le distrazioni dei telefonini, ma credetemi, si trovavano sempre dei modi per distrarsi e il reperimento di informazioni era dannatamente più complicato. A parte questo, se si possiede un metodo, se si migliora la comprensione logica di ciò che si legge (aiutandosi con dei piccoli trucchetti) e ci si concentra si andrà sicuramente bene a scuola.

 

1) Sottolineare ed evidenziare. Io ho usato sempre questo metodo insieme ai commenti a bordo pagina. Mi servivano a fissare i concetti. La sottolineatura consente di evidenziare le parti più importanti del testo, quelle che vanno ricordate e comprese, intorno alle quali si può costruire un concetto più ampio durante il compito in classe o l’interrogazione. Il suggerimento migliore è quello di leggere una prima volta senza sottolineare, poi sottolineare le parti che abbiamo capito essere fondamentali, infine studiare principalmente da quelle. Purché si sia capito il discorso.

2) Prendere appunti – oggi nessuno prende più appunti, tutti li vogliono pronti dal web, ma prendere appunti aiuta per due motivi. A) vuol dire che stiamo prestando attenzione a ciò che stanno dicendo gli insegnanti e ne teniamo conto B) siamo in grado di riassumere ciò che viene insegnato in concetti semplici, immediatamente comprensibili e utilizzabili.

3) Ripetere ad alta voce – una volta che si è letto un paragrafo, la cosa migliore da fare è provare a ripeterlo ad alta voce. Non occorre ripetere ciò che c’è scritto esattamente, ma bisogna richiamare i concetti, come se stessimo rispondendo alle possibili domande della professoressa. La ripetizione deve dimostrare diverse cose: anzitutto che abbiamo letto e siamo in grado di riassumere a voce senza leggere dal testo; poi che abbiamo appreso i concetti. Una ripetizione a memoria non serve a nulla perché l’indomani mattina è quasi scontato che abbiamo dimenticato il testo. Se invece fissiamo i concetti ad alta voce, ci riuscirà più facile ripassare quanto studiato con dedizione.

4) Usare la regola 80 20. E cioè su 120 minuti a disposizione, studiare solo per 100 minuti. In sostanza frazionare lo studio in 4 parti da 25 minuti ciascuna, seguita da 5 minuti di riposo. Pensate allo studio come a una specie di gara a tappe, in ciascuna delle quali date il massimo per poi riposarvi e riordinare le idee per cinque minuti. La piccola pausa vi consente di riposarvi e lanciare una nuova volata.

5) Studiare ogni giorno. È vero che è difficile studiare ogni giorno perché si è più propensi a lavorare seguendo delle scadenze di consegna. Nel lavoro sarà quasi sempre così, ma un’organizzazione giornaliera consente di rendere la vita molto più semplice. Dedicare due ore allo studio ogni giorno, anche quando non si è in prossimità di un compito in classe o di una interrogazione aiuta a gestire meglio questi momenti, fissare i concetti ancora freschi dall’ora di lezione, per poi utilizzarli con sicurezza quando dovremo mettere insieme tutte le informazioni acquisite. Avere tenacia e pazienza aiuta tanto nello studio, come nella vita. Le persone che vanno meglio a scuola e hanno un metodo basato sull’impegno costante, sono destinate ad aver maggiore successo nella vita.

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.