attrezzature ristorante

Attrezzature ristorazione. L’organizzazione professionale di un ristorante.

Avere un ristorante significa impegnarsi in una promessa vincolante: che il cibo e il servizio saranno necessariamente di qualità, almeno nell’ottica del proprietario. Avere un buon ristorante implica quindi non solo avere del personale di qualità, dallo chef al servizio di sala, ma anche disporre della attrezzature per la ristorazione in linea con l’attività che si intende svolgere. Le caratteristiche di una buona cucina, la sala di comando e il cuore di un ristorante, rivelano le intenzioni del proprietario, spesso uno chef messosi in proprio. Per cui una cucina di qualità si contraddistingue per la presenza di alcuni elementi indispensabili a qualificarla come tale e che influiranno sul servizio erogato, cioè sia sulla qualità del cibo, sia sulla puntualità delle comande in uscita verso i tavoli. Avere una cucina organizzata, dotata delle migliori macchine alimentari professionali può costituire un innegabile vantaggio rispetto alla concorrenza.

Un ristorante di successo si riconosce subito se l’immagine corrisponde agli alimenti serviti. Un ristorante sporco e disordinato, con una cucina poco funzionale e mai pulita, vecchia e che si serve di cibi surgelati non farà mai strada. E la delusione sarà molto maggiore se la sala ha un aspetto che promette tanto e non mantiene.

Le attrezzature per la ristorazione fondamentali

Quali sono le attrezzature per il ristorante che reputiamo fondamentali e che non solo non devono mai mancare, ma devono essere tenute in ottimo stato? Tutto dipende da come è organizzata la cucina, che va separata mentalmente e tramite gli strumenti professionali in 7 diversi ambiti:

– Preparazione del cibo
– Cottura
– Abbattimento
– Sottovuoto
– Conservazione
– Mantenimento
– Distribuzione
– Rigenerazione

Attrezzature ristorazione indispensabili

Rispettando questi cardini è facile immaginare che l’ambiente dispone di macchine alimentari e arredi appositi per tutte le operazioni, che vanno dalla preparazione allo scarto. In particolare, in una grande cucina di un ristorante moderno sono presenti le seguenti attrezzature professionali:

attrezzature ristorazionePer la preparazione abbiamo ceppi e taglieri, bilance e confezionatrici, mescolatrici planetarie e tritacarne, affettatrici e grattugie. Ovviamente queste strumenti sono potenti, resistenti e adatti a preparare cibi in quantità non lesinando affatto sulla qualità. Non parliamo perciò dei classici piccoli elettrodomestici, ma di macchine alimentari robuste tipiche del made in Italy, che in una cucina fanno la differenza. Per quel che riguarda la cottura, la cucina di norma è una grande cucina industriale con più fuochi e più forni, con diverse sezioni per diversi alimenti (con i quali poi si caratterizza il menu). Ci sarebbero dei cuocipasta per i primi, delle cucine elettriche per le cotture standard, delle basi per il bagnomaria, delle friggitrici elettriche o a gas, delle griglie a pietra lavica. Per conservare il cibo fresco e l’alimento preparato la cucina sarà dotata di armadi frigo, di bachi espositori, produttori di ghiaccio e mantecatori, tavoli refrigeranti e box, di congelatori verticali e a pozzo e all’esterno, nella sala del ristorante, vetrino per vino e piccole cantine. Insomma, una cucina deve poter disporre di tutte le leve di comando per il buon funzionamento della navigazione, come se fosse proprio una plancia, dove lo chef impartisce ordini e si assicura che ogni cosa sia al suo posto. È infatti il principale responsabile del mantenimento dell’igiene e del buon funzionamento delle attrezzature, che in genere sono costose e che devono durare anni, mantenute in uno stato in grado di assicurare sempre la massima sicurezza e qualità ai cibi che escono.

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.