Cassette postali: non sono tutte uguali

La cassetta postale è un elemento essenziale nelle nostre abitazioni. Si tratta infatti del contenitore in cui vengono inserite buste e confezioni varie ricevute per posta. Solo nel caso di pacchi di un certo volume il portalettere si preoccupa di suonare il campanello per la consegna nella mani del destinatario, in tutti gli altri casi inserisce ciò che riceviamo direttamente nella cassetta esterna alla casa, o presente nell’androne di alcuni condomini. La scelta tra le cassette postali disponibili in commercio è molto ampia, se vuoi anche evitare di spendere troppo scopri offerta pubblicata sul sito.

Scegliere la cassetta giusta
Come abbiamo detto, nella cassetta postale devono trovare spazio sufficiente buste, ma anche piccoli pacchetti, quotidiani o riviste che si ricevono per posta. In alcune zone nella cassetta vengono inseriti anche volantini pubblicitari di vario genere, che possono essere anche copiosi e con un certo volume. Conviene quindi averne una di dimensioni adeguate, in caso contrario il portalettere potrebbe non trovare lo spazio sufficiente ad inserire correttamente ciò che riceviamo per posta. Il risultato è in genere più di una busta lasciata all’esterno, in balia degli elementi o di qualche curioso che potrebbe aprirla o semplicemente impossessarsene per goliardia. Oltre a questo una buona cassetta per la posta esterna dovrebbe anche essere munita di un piccolo tettuccio, che andrà a coprire la feritoia in cui si inseriscono le buste, in modo da evitare che entri l’acqua, insetti o detriti vari.

Lo stile della cassetta
Si p abituati a pensare alle cassette delle lettere come a dei contenitori abbastanza anonimi, appesi al di fuori di cancelli e inferriate. In realtà però in commercio se ne trovano anche dei modelli dal design accattivante, dallo stile moderno o anche vintage. Grazie a questo modelli la cassetta postale diviene un elemento decorativo, che contribuisce ad abbellire la cinta della casa. Meglio sceglierla secondo un criterio di abbinamento perfetto: del tutto simile allo stile dell’abitazione, in modo che non sembri del tutto fuori luogo. Nel caso delle cassette posizionate negli androni dei condomini, di solito sono scelte da tutti i condomini, in modo che siano tutte uguali e che costituiscono un insieme uniforme. In realtà non esiste una regola irremovibile per questo tipo di accessorio, ma per cambiare la propria cassetta sarà necessario chiedere il permesso durante un’assemblea condominiale.

Una cassetta grande o più cassette
Anche per quanto riguarda il numero delle cassette della posta da posizionare al di fuori o nell’androne di un edificio non esiste un regolamento di legge. Solitamente ogni famiglia possiede la propria cassetta, per evitare di mescolare la posta; in questo caso su ogni contenitore si deve indicare chiaramente il cognome dei proprietari. In piccoli caseggiati però può capitare di usare un’unica cassetta, molto capiente, in cui il portalettere posizionerà tutto ciò che è destinato a tutti gli abitanti dell’immobile. In molte abitazioni italiane esiste anche una cassetta laterale alle altre, in cui inserire la pubblicità; a tale scopo si può usare anche una cassetta aperta, visto che non ci sono problemi di privacy.

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.