Cosa fa una web agency oggi

Nell’era dei social media, il ruolo delle web agency è mutato, ma rimangono alcune peculiarità che perdurano nel tempo. Oramai le web agency hanno oltre 20 anni di vita. I primi servizi internet professionali a favore delle imprese e dei professionisti sono nate nel 1995, quando ha iniziato a diffondersi nelle case e nei posti di lavoro la rete web, allora lentissima se paragonata alla banda ultra-larga che abbiamo oggi.

Oltre alla realizzazione di siti web, queste agenzie si occupano di un complesso lavoro di posizionamento dei siti dei loro clienti, di personalizzazione, di creazione di contenuti SEO, e molto altro. 

Sono quindi davvero numerose le competenze che vengono richieste a una web agency, che letteralmente è un’agenzia che fornisce una serie di servizi legata al web. 

Se nel passato un’agenzia web si occupava sostanzialmente di creare il sito personalizzato per il cliente, oggi le cose sono molto più complesse. Accanto alla creazione di un sito completo, personalizzato e costantemente seguito, il cliente può chiedere anche attività di copywriting continuo, la gestione della sua presenza sui social, il servizio di mailing, le campagne pubblicitarie organiche e a pagamento. Insomma, un sito web ha senso solo se il sito ha lo scopo di far aumentare il giro d’affarsi ed essere visibili sul web è sempre più difficile. Di conseguenza i clienti diventano più esigenti, e la web agency deve attrezzarsi a gestire la mole di lavoro differenziata. Dall’attività di progettazione del sito alla creazione di un plan economico per il cliente, dal video making al copywriting con nozioni SEO per creare dei testi che si posizionino bene su internet, dal controllo della online reputation del sito del loro cliente al social media management che spesso porta via molto tempo.  

Non tutte le web agency hanno il tempo, le risorse ed il personale per fare tutto questo: quelle più piccole si limitano ad offrire, onestamente, dei servizi base di ottima qualità. Quelle più grandi e che possono contare su un team possono invece permettersi di essere più competitive e di garantire un vasto numero di servizi completi per il loro cliente. La prima cosa da fare quindi quando ci si approccia ad una web agency è domandare che tipo di servizi offrano rispetto a quello di cui si necessita. 

Tenete conto che anche la web agency più piccola comunque ha come personale almeno un web designer, un web developer ed un webmaster. Di solito poi c’è anche chi si occupa della scrittura dei testi, cioè il SEO copywriter (si tratta di un lavoro che non si può improvvisare, si richiedono ottime doti di scrittura persuasiva e conoscenza delle tecniche SEO, nonché un continuo aggiornamento). 

Da quello che abbiamo visto, quindi, una web agency piccola potrebbe occuparsi anche solo di sviluppo di siti web. Altre gestiscono anche la parte dei contenuti, c’è chi offre servizi accessori importanti come il controllo dei social media. Si possono attivare servizi in outsourcing.

Insomma, quello che dovete fare quando cercate un’agenzia simile è esporre subito quello di cui avete bisogno, in modo che ci sia fin da subito chiarezza. 

Il costo della web agency dipende ovviamente dal tipo di servizi che propone, e anche dalla complessità del progetto del cliente. Non c’è quindi un costo standard al quale ci si può riferire. 

L’importante è che ci sia esperienza, professionalità, e progettualità, competenza e trasparenza per poter progettare col cliente qualcosa che sia destinato a durare nel tempo e a dare frutti (fonte foto: youtoo.digital).

 

 

 

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.