Digital transformation: definizione ed esempi

La digital transformation è l’integrazione della tecnologia digitale in tutte le aree di un’azienda, che cambia radicalmente il modo di operare e di offrire valore ai clienti. Si tratta anche di un cambiamento culturale che richiede alle organizzazioni di sfidare continuamente lo status quo, sperimentare e mettersi a proprio agio con i fallimenti.

La trasformazione digitale è un imperativo per tutte le aziende, dalle piccole alle grandi. Questo messaggio proviene forte e chiaro da apparentemente ogni convegno, workshop, discussione, articolo o studio relativo riferendosi a come le aziende possono rimanere competitive e rilevanti come il mondo diventa sempre più digitale. Ciò che non è chiaro a molti imprenditori è cosa significhi trasformazione digitale. È solo un modo accattivante per dire di passare alla tecnologia cloud? Quali sono i passi specifici da compiere? Dobbiamo creare nuovi posti di lavoro che ci aiutino a creare un quadro per la trasformazione digitale o assumere un servizio di consulenza come quello fornito da 4ITSolutions? Quali aspetti della nostra strategia aziendale devono cambiare? Ne vale davvero la pena?

Questo articolo si propone di rispondere ad alcune delle domande più comuni sulla trasformazione digitale e di fornire chiarezza, in particolare ai responsabili del reparto IT. Poiché la tecnologia gioca un ruolo fondamentale nella capacità delle aziende di evolversi con il mercato e di aumentare continuamente il valore per i clienti, i CIO (Chief Information Officer) devono guidare le loro organizzazioni attraverso la trasformazione digitale.

Che cos’è la digital transformation?

Poiché la trasformazione digitale avrà un aspetto diverso per ogni azienda, può essere difficile individuare una definizione che si applica a tutti. Tuttavia, in termini generali, definiamo la trasformazione digitale come l’integrazione della tecnologia digitale in tutte le aree di un’azienda, che comporta cambiamenti fondamentali nel modo in cui le aziende operano e forniscono valore ai clienti. Oltre a ciò, si tratta di un cambiamento culturale che richiede alle organizzazioni di sfidare continuamente lo status quo, sperimentare spesso e mettersi a proprio agio con i fallimenti. Ciò significa talvolta abbandonare i processi aziendali di lunga data su cui si sono basate le aziende per privilegiare pratiche relativamente nuove che sono ancora in fase di definizione.

Perché la trasformazione digitale è importante?

Ci sono una serie di ragioni che un’azienda può subire una trasformazione digitale, ma di gran lunga, la ragione più probabile è che hanno bisogno. Per molti è un problema di sopravvivenza. Howard King, in un articolo del Guardian, afferma: “Le aziende non si trasformano per scelta perché è rischioso e costoso. Le imprese si trasformano quando non sono in grado di evolversi“.

Sebbene la trasformazione digitale vari notevolmente in base alle sfide e alle richieste specifiche delle organizzazioni, esistono alcune costanti e temi comuni tra i casi studio esistenti e i framework pubblicati che tutti i leader di business e tecnologici dovrebbero considerare nel momento in cui intraprendono la trasformazione digitale.

Ad esempio, questi elementi di trasformazione digitale sono spesso citati:

  • Esperienza del cliente
  • Agilità operativa
  • Cultura e leadership
  • Abilitazione della forza lavoro
  • Integrazione della tecnologia digitale

Online e nelle pubblicazioni si trovano contributi importanti, che dicono cosa fare per passare al digitale. Mentre ogni guida ha le sue raccomandazioni e vari passaggi o considerazioni, i CIO dovrebbero affiancare alla lettura di questi articoli anche l’ipotesi di affidarsi a un team di professionisti del settore.

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.