Come guadagnare online con un sito web

Il sogno di guadagnare con Internet per molti rimane solo tale. Essendo avvezzi al funzionamento della grande giostra del web, sappiamo quanto è difficile tirar fuori un’idea o un progetto che guadagni. In tanti si cimentano con un blog, ma faticano a fare traffico. Chi apre un’e-commerce è sempre convinto che il suo sito sia il migliore, ma magari ha un negozio che vende cose già vendute da altri e sulle quali ha pochissimo margine. Chi solitamente è esperto del web sa che per guadagnare online occorre davvero molto olio di gomito e una capacità inventiva che va sopra la media. A volte, come dimostrano i casi più illuminanti dell’imprenditoria, non serve nemmeno avere un’idea originale: basta migliorare una esistente e renderla più appetibile e funzionale per il mercato. Prendiamo Google. L’aziende del più famoso motore di ricerca oggi ricava 60 miliardi di dollari l’anno. Quando due finanziarie pesanti dell’Italia. Per fare un paragone la Ferrero del celebre marchio Nutella ricava 8,2 miliardi l’anno. Ora si può dire che Google sia un’invenzione pazzesca, che effettivamente ha migliorato la nostra esperienza online, consentendoci di raccogliere informazioni attendibili al volo. Però il “motore di ricerca” in sé non è stata un’invenzione di Google: i suoi fondatori hanno semplicemente migliorato e non poco l’offerta precedente, che era talmente poco funzionale all’espansione globale del web, che ai primi motori di ricerca non sono rimaste che le briciole. Molti sono pure spariti.

I consigli per guadagnare online

Guadagnare sul web non è un percorso fatto di scorciatoie. Solitamente chi fa soldi online è chi propone ad altri di fare soldi online e questo dovrebbe già farvi capire che non dovete comprare libri, ebook o corsi in DVD su come fare soldi sul web. Meglio qualche consiglio come quelli contenuti in questo articolo.

Prima di tutto: calma e gesso

Si, la prima virtù di colui che guadagna online è la calma. Molti sono attratti dall’idea di fare soldi sul web in modo facile e veloce, perché pensano che anche altri li abbiano fatti così, dal tramonto all’alba, senza uno straccio di esperienza o di fatica. Ma non è così. Chi fa soldi online spesso è colui che investe, mette soldi ed energie e non si è ridotto al web per tentare di portare a casa la pagnotta. Spiace essere crudi, ma se state tentando di fare soldi perché non avete più un soldo o un lavoro, l’impegno che ci dovrete mettere sarà maggiore. Perché vorrete tutto e subito e chi vuole tutto subito, fa poco e male.

La costanza nel perseguire gli obiettivi

La costanza è tutto, la perseveranza nel conquistare un obiettivo è la porta principale dove entrare. Non ci sono finestre sulle quali saltare, terrazze da scalare, tetti dai quali piombare. Essere perseveranti porta risultati. Per guadagnare online occorre capire che è un processo lento, che può persino portare a un’attesa di anni, ma se l’idea è buona basta solo migliorarla. Per fare sempre l’esempio di Google, lo sapevate che per 5 anni non ha fatto 1 dollaro di ricavo? Cinque. Qualunque neofita del guadagno online avrebbe gettato la spina dopo 6 mesi, invece i fondatori hanno perseverato perché credevano nel loro prodotto. Direte: ma non tutti inventano Google. Sicuramente: ma se per esempio aprite un negozio online e non costruite traffico dove volete andare? E se costruite traffico e il prodotto è sbagliato o semplicemente proposto in modo errato? Ci sono molti motivi per non abbandonare, basta avere la giusta intuizione.

Quali sono i sistemi di guadagno online?

Si può guadagnare con un sito o un blog? Si, se c’è il traffico giusto. Il miglior modo per un neofita o un proprietario di siti è quello naturalmente di ospitare la pubblicità. Esistono circuiti pubblicitari che remunerano a impression (numero di volte in cui il banner esposto esce sul sito) o a click (numero di volte in cui l’annuncio pubblicitario o il banner viene cliccato). AdSense è il programma pubblicitario di Google che ha consentito a molti webmaster ci monetizzare il loro traffico. In linea generale si può dire che un sito guadagna o monetizza il traffico, quando è sufficientemente autorevole da trasferire la fiducia delle informazioni proposte nella proposta di cliccare un altro sito, “consigliato” dallo stesso sito di cui si ha fiducia. Sia che proponiate pay-per-click, sia che vendiate prodotti con il sistema delle “affiliazioni” (per cui vendo un prodotto di un terzo e mi prendo una provvigione), tutto dipende dalla fiducia e dalla capacità di persuadere il visitatore della bontà di visitare un altro sito o di comprare da terzi. Quindi, in definitiva, per poter guadagnare online bisogna avere un sito credibile e autorevole, che dispensi informazioni e spinga in modo naturale l’utente a fidarsi di un consiglio per gli acquisti.

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.