i vantaggi del leasing immobiliare

I vantaggi del leasing immobiliare

È stato introdotto piuttosto recentemente, eppure in pochi sanno di cosa effettivamente si tratti. Comporta dei vantaggi notevoli e viene molto utilizzato quando si tratta di acquistare la prima casa. Ancora più vantaggioso, comunque, si rivela se si orienta la propria scelta sulle case prefabbricate.

Definizioni di leasing immobiliare

Avete mai sentito parlare del leasing immobiliare prima casa? Se no – o se si, senza aver capito di cosa si tratta – vi diciamo che si tratta di un contratto in cui il concedente (la società di leasing o la banca) fa costruire una casa scelta da un cliente o utilizzatore. Tale accordo deve rendere chiara la disponibilità del cliente a rendere tale nuova abitazione resa possibile dal concedente la sua casa principale.

La società di leasing o la banca renderà disponibile l’immobile per un po’ al cliente (massimo 30 anni) che dovrà ovviamente pagare un canone per tutta la durata del contratto, al termine del quale il cliente può scegliere o di comprare l’abitazione – pagando la differenza rimanente e concordata inizialmente e diventandone il proprietario – oppure di cambiare casa. Naturalmente, il cliente può comprare la casa anche prima del termine contrattuale, senza penali di sorta.

Hanno accesso a questo tipo di soluzione coloro che non superano i 55.000 euro lordi di reddito complessivo annuo e che, naturalmente, non abbiano già una casa loro. Questo accordo deve essere stipulato entro massimo il 31 dicembre del 2020 (quindi manca ancora poco tempo) e può essere intestato anche a più persone, l’importante è che rispettino i criteri appena esposti. Chi usufruisce del leasing immobiliare ha diritto a delle detrazioni dell’IRPEF che, in caso di cointestatari, vengono egualmente fatte secondo la percentuale di proprietà del contratto.

Si evidenzia, inoltre, che firmando l’accordo ci si impegna a rendere la casa la propria abitazione principale entro un anno.

Meglio di un mutuo

Sì, ma quale sarebbe la differenza o il vantaggio rispetto ad un mutuo trentennale? Innanzitutto. Le agevolazioni fiscali. Infatti un utilizzatore che non guadagna più di 55mila euro lordi l’anno e non ha proprietà su altri immobili ha diritto ad una detrazione fiscale del 19% sui canoni di leasing immobiliare per quanto riguarda cifre non oltre gli 8.000 euro per soggetti sotto i 25 anni e 4.000 sopra i 35; e sempre del 19% sull’acquisto completo della casa per spese non più alte dei 20.000 euro (under35) o 10.000 (over35).

L’usufruente ha inoltre diritta alla riduzione dell’1,5% sul prezzo d’acquisto e non paga l’imposta sostitutiva (che si aggira intorno allo 0,25%) propria invece del mutuo. Tutto questo è valido anche per immobili appartenenti a categorie di catasto alte, come gli A/1 o gli A/9 e indipendentemente che si tratti di una costruzione già realizzata e agibile, o da fabbricare, in corso di realizzazione o da riqualificare.

Ma le agevolazioni non finiscono qui:

  • C’è la possibilità di coprire tutto il valore dell’immobile (con il mutuo non si va oltre l’80%).
  • Non c’è ipoteca, con conseguente riduzione dei costi notarili e giudiziari.
  • Il canone di leasing può essere anche sospeso in caso di necessità come la perdita del lavoro o cose simili (l’importante è che non sia per un licenziamento per giusta causa o dimissioni non specificate). L’operazione può essere attuata una sola volta durante il contratto e per massimo un anno. E’ giusto riportare che durante questa sospensione saranno aggiunti degli interessi e la data di riscatto sarà posticipata. La sospensione non richiede commissioni o garanzie in più.
  • Se la banca o la società di leasing committente fallisce o viene liquidata, il contratto continua in maniera regolare e viene naturalmente applicato ciò che prevede la legge fallimentare.

Questa soluzione potrebbe essere molto interessante per voi, se avete partita IVA, non superate il reddito annuo lordo indicato e non avete ancora proprietà di una casa. Ad ogni modo, se volete rimanere aggiornati sul mondo immobiliare e in particolare sulla bioedilizia, seguite il blog di avantgardeconstruct.it!

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.