Imparare l’ayurveda con un corso

L’Ayurveda rappresenta uno dei più noti sistemi di guarigione naturale. Ha avuto origine in India ed i suoi princìpi sono stati sfruttati anche nella medicina cinese e in quella tibetana. Questa disciplina sta incontrando sempre più i favori del pubblico, tanto che sono nati numerosi corsi di formazione per ampliare l’offerta di un normale centro massaggi, anche se la disciplina si estende all’alimentazione. Le opportunità professionali offerte da soggetti come Diabasi possono rappresentare uno sbocco per chi vuole aumentare il giro d’affari o entrare nel mercato del lavoro. Durante un corso di massaggio ayurvedico in genere si illustrano la manualità e i segreti pratici e teorici di quest’affascinante disciplina, allo scopo di padroneggiare al meglio i concetti e offrirli alla propria clientela.

La filosofia dell’Ayurveda

Questa disciplina indiana, nonostante le varie invasioni che si sono susseguite in India, ha rappresentato un enorme fattore di rinascita per il Paese d’origine, diventando famosa in tutto il mondo. Oltre ai cinesi e alla popolazione del Tibet, anche il popolo greco inizialmente ha abbracciato in pieno i concetti propri della medicina ayurvedica. L’ Ayurveda rappresenta più di un semplice trattamento di una malattia o di una disfunzione, essa è una vera e propria “scienza della vita”.

Infatti, la parola stessa “ayurveda” è composta da Ayur che significa “vita” e Veda che vuol dire “conoscenza” o più semplicemente scienza. La filosofia ayurvedica ha delle vere e proprie linee guida, da seguire per mantenersi in forma e in perfetta salute. Secondo tale disciplina, l’essenza del benessere è da ricercare nella quotidianità di ogni essere umano, attraverso una buona dieta, un corretto comportamento e un ottimo uso dei propri sensi. Pertanto la salute dell’uomo è un’integrazione armoniosa ed equilibrata tra l’ambiente, il corpo, la mente e l’anima, riconoscendo l’uomo stesso come parte integrante della natura.

Corso di massaggio ayurvedico: il principio delle tre forze

L’Ayurveda definisce tre energie fondamentali che governano sia internamente che esternamente l’essere umano. In sanscrito queste sono Vata, che rappresenta il vento, Pitta, che simboleggia il fuoco e Kapha che è associata alla terra. Queste forze di natura primaria sono alla base del corpo fisico e della mente di un individuo, delineandone il carattere e il comportamento. In base a quanto detto, ogni essere umano ha un carattere proprio, dovuto alla prevalenza di una o dell’altra forza, rispetto alle altre due. Il nostro essere è quindi regolato dall’equilibrio di tali tre forze e lo squilibrio di una di queste può modificare il modo di essere di una persona, sia in termini fisici che mentali. Pertanto come obiettivo principale, l’operatore ayurvedico è alla ricerca della condizione di equilibrio ideale per una persona, determinando quale delle tre forze è dominante rispetto alle altre. Successivamente, attraverso il massaggio, lo stesso operatore cerca di mantenere l’armonia e l’equilibrio ottimale per favorire il benessere della persona che riceve il trattamento.

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.