Riattivo

Idee e contributi

La saturazione nelle foto pubblicitarie

Pubblicato il da in Immagini

Uno sguardo alle culture dei paesi caldi mostra una passione universale per i colori saturi (brillanti, intensi e carichi) che adornano edifici, abiti e ogni genere di articolo. Nelle prime fasi della fotografia a colori su pellicola e di nuovo all’inizio della fotografia digitale, una saturazione del colore elevata era un traguardo molto ambito. In entrambi i casi, dopo aver ottenuto i risultati che si desiderano, si impara che anche per una cosa buona vale il concetto di troppo.

Tecnicamente, la saturazione é la pienezza cromatica in rapporto alla luminosità. Colori chiari e poco saturi diventano più scuri se si aumenta la saturazione, mentre colori saturi sembrano più luminosi e vivaci se si aumenta la saturazione. Questa variazione nella qualità del colore spiega perché c’é la tendenza a produrre immagini piene di colori saturi: sembrano molto vivaci se visti sullo schermo. Oggi la saturazione rappresenta una tecnica fotografica molto in voga tra i fotografi pubblicitari professionisti ma anche i semplici fotografi amatoriali che ne apprezzano la vivacità cromatica anche grazie alle moderne applicazioni per fotocamere digitali o semplici smartphone.

Saturazione selettiva

D’altra parte, le fotocamere di alta qualità tendono a produrre immagini JPFG non molto sature. I produttori elaborano i dati in modo deliberatamente prudenziale perché un’eccessiva saturazione è difficile da sistemare. Quando un colore diventa troppo forte, le varietà di tinta assumono gli sessi valori per cui, anche se poi si riducono i livelli di saturazione, le differenze di colorazione non sono più recuperabili. La chiave per migliorare la saturazione dei colori in modo selettivo: individuate i colori che sembrano più deboli. Se per esempio volete un cielo più blu, invece la saturazione globale, selezionate i blu, nei comandi di regolazione del vostro software e aumentatela solo per questa fascia cromatica. Il risultato è delicato ma efficace nello stesso tempo.

Regolare la vividezza

II controllo vividezza, disponibile nella maggior parte delle applicazioni di elaborazione delle immagini, usa un tipo particolare di saturazione selettiva. Cambia la saturazione dei toni color carne meno degli altri e se un colore ha già una saturazione elevata, non lo modifica quanto le zone con una saturazione più bassa. Se in un’immagine con una bassa saturazione ci sono toni color carne, la vividezza dà risultati più piacevoli di un aumento della saturazione complessivo. Il pallore della pelle si addice gli stili freddi e distaccati della ritrattistica e delle immagini tipiche di un fotografo pubblicitario.

Siti utili:

Per maggiori approfondimenti sulle tecniche di saturazione delle foto:

http://it.wikipedia.org/wiki/Saturazione_cromatica

http://www.giovannilattanzi.it/portfolio_page/urban-safari/

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.