buste per alimenti

Packaging alimentare: di cosa si tratta e quali sono le funzioni che svolge

Qualcuno lo chiama packaging alimentare, altri lo definiscono imballaggio o confezionamento alimentare. In pratica, si tratta di quel procedimento in ambito industriale tramite il quale l’alimento viene confezionato all’interno di un’apposita scatola, realizzata proprio per preservarne l’integrità, il sapore e le principali caratteristiche.

Tra le aziende più importanti che si occupano di packaging alimentare troviamo certamente Celvil, a cui si può dare un’occhiata anche sul sito ufficiale https://www.celvil.it/buste-per-alimenti/. L’obiettivo di ciascun imballaggio di qualità è quello di proteggere l’alimento da qualsiasi tipo di contaminazione che proviene dall’esterno.

Packaging alimentare, ecco le principali funzioni

Gli alimenti, infatti, non devono in alcun caso perdere le proprie proprietà organolettiche. Ecco spiegato il motivo tutti i vari imballaggi devono essere realizzati seguendo e rispettando degli standard qualitativi particolarmente elevati, a partire dall’inizio del processo fino alle fasi finali che portano l’alimento fino al consumatore finali nei supermercati e nei negozi.

È chiaro che le confezioni alimentari devono essere costruite utilizzando dei materiali ben particolari, che siano atossici e che abbiano tutte le caratteristiche per poter limitare il più possibile il deterioramento dei prodotti alimentari. Al tempo stesso, gli imballaggi non devono in alcun modo diffondere elementi tossici o che possono nuocere al prodotto contenuto al loro interno.

Il packaging alimentare deve essere in grado, quindi, di svolgere numerose funzioni. Tra le altre, troviamo quella di contenere il prodotto e di preservarlo nel migliore dei modi in ogni fase del ciclo produttivo. Inoltre, il confezionamento ha anche una ben chiara finalità di marketing e di pubblicità, dal momento che serve ad affascinare e ad attirare il più possibile i consumatori finali.

Gli imballaggi, inoltre, rappresentano il miglior strumento possibile per veicolare le informazioni riguardano i prodotti alimentari che proteggono. Sul packaging alimentare, infatti, si trovano tutti quei dati e dettagli che descrivono il prodotto, utili a capirne la provenienza, le modalità con cui è stato realizzato, gli ingredienti di cui è composto, eventuali allergeni e così via. Infine, un’ulteriore funzione importante svolta dall’imballaggio è quella di garantire che il trasporto del prodotto avvenga senza che quest’ultimo possa essere danneggiato o alterato.

Rispetto dell’ambiente e packaging alimentare

Da un bel po’ di anni anche il settore del packaging alimentare è decisamente più attento al tema dell’impatto ambientale. La necessità di realizzare imballaggi che siano green, quindi che non rilasciano sostanze inquinanti non solo negli alimenti, ma anche nell’ambiente, in seguito al consumo, è sempre più sentita.

Ecco spiegato il motivo per cui, al giorno d’oggi, le più importanti aziende italiane e mondiali si sono dovute adattare a standard decisamente più rigorosi, realizzando delle confezioni che siano estremamente semplici da riciclare. Spesso e volentieri, i materiali con cui si creano gli imballaggi derivano da delle fonti rinnovabili.

Una politica rispettosa dell’ambiente che deve rappresentare necessariamente il futuro, ma soprattutto il presente. Per questo, tanti imballaggi vengono creati in cartoncino teso oppure ondulato, materiali preferiti in confronto alla plastica, che ha un impatto peggiore sull’ambiente circostante e che è molto più complicata per essere reimpiegata.

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.